GEAR E STRUMENTAZIONE

LA STRUMENTAZIONE DI CARLOS SANTANA

http://healthyezsweet.com/?m=interest-on-payday-loan-calculator di Seth DeAngelis

 

santana1

 

Per la rubrica riguardante la strumentazione dei grandi chitarristi, parliamo oggi di Carlos Santana.

 

Al 20° posto dei 100 migliori chitarristi di tutti i tempi secondo la rivista payday loan seatac Rolling Stone, Santana deve il suo successo, oltre che al suo indiscutibile tocco, alla mescolanza di generi che lo ha contraddistinto negli anni; nei suoi dischi troviamo infatti fusion, blues, salsa, rock, spesso mescolati tra loro a creare qualcosa di unico.

Come al solito partiamo dalle chitarre e partiamo da quella che Santana utilizza dal 1982 ad oggi: la source PRS Santana MD.
PRS sta per http://alexnail.com/blog/?m=payday-loans-grand-forks-nd Paul Reed Smith, celeberrimo produttore, con cui Santana ha collaborato per realizzare questo modello. La particolarità di questa chitarra sta in uno switch che le permette di cambiare radicalmente suono: da qui la sigla MD che sta per Multi Dimensional e sta ad indicare proprio la multidimensionalità e la versatilità dello strumento nel cambio di tono e sonorità; questo sistema si chiama http://trialsport.de/?q=payday-loan-business-requirements MVC, ovvero Mastering Voice Control.
Anche i pick-up presenti su questo modello sono stati customizzati da Santana: il loro nome è infatti http://itipsa.com/?q=fifth-third-bank-auto-loan-payoff-phone-number Santana MD Treble e Bass.

Esistono 2 versioni di questa chitarra: la prima, nata nell'82, differisce dall'ultima per la posizione dei controlli di tono e volume, spostati più vicino ai pick-up per una questione di comodità.
Per celebrare la lunga carriera di Santana la PRS gli ha dedicato una chitarra chiamata credit union loans with no credit check Carlos Santana One Abraxas SE, caratterizzata dalla grafica dell'album go site “Abraxas” del 1976 sulla parte bassa del corpo e dal simbolo della pace stampato sul dodicesimo tasto.

 

gty_carlos_santana_cf_160602_31x13_1600

 

Tornando indietro nel tempo, prima di stringere il sodalizio con PRS Santana ha utilizzato inizialmente una Gibson SG Special (la storica diavoletto, usata, tra gli altri, anche da Angus Young), portandola con sé, ad esempio, sul palco del Festival di Woodstock nel 1969, e sostituendola successivamente con una SG Standard prima, una Les Paul poi ed ancora con una Gibson L6 (chitarra con cui incise il brano “Borboletta”); più tardi inizia a collaborare con Yamaha e dal 1976 fino ai primi anni '80 usa una SG 2000.

Passiamo all'effettistica: Santana è uno di quei chitarristi che non usa molti pedalini per raggiungere il suono desiderato: si avvale, infatti, soltanto di un pedale wah-wah e di un delay T-Rex, in combinazione con uno switch che gli permette di cambiate tra i vari amplificatori che ha a disposizione; in passato ha usato anche un Fuzz.

 

santana

Quanto agli amplificatori Santana attualmente usa un Mesa/Boogie Mark I, con altoparlanti Altec 417-8H e cassa Boogie. Proprio a questo ampli è legata una storia che riguarda il chitarrista: si narra infatti che Santana, quando agli inizia usava anplificatori Acoustic, incontrò Randall Smith, un tecnico che aveva modificato il Fender Twin aggiugendo i finali di un Fender Bassman, creando così l'amplificatore Boogie che prese il nome proprio da un'affermazione di Santana che sentendo il suono del suddetto ampli pare avesse esclamato: “That's really boogie!”. Randall Smith diventò poi il titolare della Mesa Engineering.
In studio, oltre all'amplificatore sopracitato, Santana si avvale anche di un Fender Cyber Twin.

 

Come spesso diciamo, è quasi sempre il tocco, prima ancora di effetti e ampli, a dare unicità al suono di ogni artista: Santana in questo si distingue, in quanto capace di proporre un suono unico che si sposa bene con i vari generi che negli anni ha proposto nei suoi dischi e nelle sue numerose collaborazioni. 

 

 

 

 

 

 

Seth DeAngelis

 

 

 

 

 

 

claudio cicolin

Buona chitarra e a presto!

Claudio Cicolin

 

 

 

 

TI E' PIACIUTA QUESTA LEZIONE? CONDIVIDILA SUI SOCIAL NETWORK 

PER SUPPORTARMI E LASCIA UN COMMENTO QUI SOTTO!

green-arrow-icon

 

 

 


 

 

 

 

Powered by Bullraider.com
Joomla templates by a4joomla